Skip navigation

Screenshot_2017-03-31-14-51-50-1Screenshot_2017-03-31-14-51-56-1Screenshot_2017-03-31-14-52-00-1

 

 

 

1489674192507-2109656249.jpg

Oh! Mabbasta!

Tutta sta mimosa nella home di WordPress… home di Facebook… home di Twitter… home di istagram… storie di Whatsapp mi sta facendo starnutire a gogo.

Vado a prendere un antistaminico va!

E comunque….. la festa della donna dovrebbe essere ogni giorno. No oggi tutti affettuosi…e  domani tutti silenziosi… davanti a violenze… stupri… femminicidi.

Screenshot_2017-03-05-21-35-29-2Screenshot_2017-03-05-21-35-29-1Screenshot_2017-03-05-21-35-03-1Screenshot_2017-03-05-21-34-57-1Screenshot_2017-03-05-21-34-34-1Screenshot_2017-03-05-21-34-27-1Screenshot_2017-03-05-21-33-56-1Screenshot_2017-03-05-21-33-40-1Screenshot_2017-03-05-21-34-12-1

Se dopo aver fatto l’amore con altri, ancora amo te? Se nel momento topico io penso a te. Se chiudo gli occhi e non guardo lui. Se immagino che il suo tatto sia il tuo Se godo sognando te sopra di me. Se non mi accontento di nessun altro che non sia te. Cosa dovrei […]

via Ma se ancora ti amo? — Soffio di respiri

Sublimi e unici i tuoi baci… In questi anni ho assaporato altre labbra, probabilmente con il tentativo (fallito) di ritrovare quel sapore, quella complicità, quell’ alchimia…ma nulla….
I tuoi occhi sui miei.La tua bocca che sfiora la mia…
Le mie mani a contatto con le tue, il tuo corpo caldo e passionale stretto con il mio.  Il tuo sguardo languido, famelico, da VERO porco, su di me, il tuo sorriso furbo e voglioso, quel morderti le labbra fissarmi e dire con voce rotta dal piacere: “Prendimi e fammi tuo!!”

Anche stamattina , su quel letto che ci ha conosciuti uniti e focosi, mi struscio e ti penso sorridendo… non potrei mai desiderare di meglio.
Solo te, solo noi… ancora…. ancora…… e ancora………

1396285193668830_animate

 

“Durante tutto il giorno rido, urlo, scherzo e sto alla grande. Penso ‘chi ha bisogno di nessuno ?’
quando sono in compagnia cerco di ridere ed essere felice, essere felice il più possibile.
Ma poi, quando sono sola,la notte, la minima cosa che succede
mi fa star male, inizio a pensare a lui in maniera incondizionata, la sensazione orribile che provo nello
stomaco pensando a tutti i momenti che abbiamo passato e a tutti quelli che avremmo potuto passare se io
non fossi stata una completa idiota.
La sua assenza, la sua assenza mi terrorizza completamente, mi sento come un albero senza foglie, come una volpe senza la pelliccia,
inutile, fottutamente inutile…

Allungo la mano nel vuoto del letto ricordando l’attimo dolce dell’ultima volta, quando allungando la mano avevo te che stavi nudo di fronte a me…. e piango.”

tumblr_mqk4ltvtib1sxuadco1_400

Una volta E per pochi giorni Molto tempo fa Io e te Improvvisamente fummo fin nell’intimo Noi. «Noi due» potevo dire Nelle ore voraci che furono nostre. Da tempo Se parlo di te Posso usare soltanto La terza persona: Lei. L’io impoverito sprofonda Nelle concordanze del Nulla. Josè Emilio Pacheco In sottofondo: “Shape of You” […]

via Concordanze: le persone del verbo — Il ricordo perduto

via LA FORZA DELLA PAROLA! — La salvezza un dono di Dio!

“Padre mio mi abbandono a Te: fa’ di me quello che ti piace. Qualunque cosa tu faccia di me ti ringrazio. Sono pronto a tutto, accetto tutto, purché la tua volontà si compia in me e tutte le tue creature Non desidero niente altro, mio Dio. Rimetto la mia anima nelle tue mani, te […]

via Abbandonarsi a Dio —